Pulsecoder Fanuc

Conversione di un Pulsecoder Fanuc in encoder TTL

Come possiamo pilotare un motore elettrico equipaggiato con un Pulsecoder Fanuc?

Andiamo indietro nel tempo

Per decenni si è usato la dinamo tachimetrica come trasduttore di velocità per i motori elettrici; tutte le apparecchiature di controllo erano dotate di ingresso per questo tipo di trasduttore e non esistevano problemi di compatibilità.

Successivamente arrivarono i resolver e gli encoder TTL, perciò i servoconvertitori dovevano essere equipaggiati anche con un ingresso per questi nuovi tipi di trasduttore. Comunque non era un grande problema perchè questi nuovi trasduttori erano tutti compatibili tra i vari costruttori, quindi in caso di guasto era possibile sostituire un encoder TTL di un produttore con quello di un altro mantenendo la compatibilità.

Ritorniamo ai giorni nostri

Ai giorni attuali la situazione dei trasduttori si complica ulteriormente: ogni costruttore adotta un sistema diverso per interfacciarsi con il servoconvertitore con lo scopo di migliorare le prestazioni, ridurre il numero di fili elettrici, o anche semplicemente per obbligare il cliente finale a rivolgersi sempre a loro per i pezzi di ricambio.

Nascono così encoder seriali con diversi protocolli di comunicazione: SSI, Profibus, Profinet, EnDAT, Fanuc, HiperFace….. Quindi ora diventa problematico assicurare la compatibilità con tutti questi encoder, soprattutto con quelli avente “protocollo proprietari” dei quali non vengono rilasciate specifiche di decodifica.

La mia apparecchiatura ha solo l’ingresso per encoder TTL, cosa faccio?

Questa domanda ci veniva posta molte volte dai nostri clienti: alcuni hanno la necessità di tradurre un resolver in encoder TTL, altri lo devono fare partendo da un encoder seriale, ognuno ha le sue esigenze. Per questo motivo il nostro ufficio tecnico ha realizzato un modulo multifuzione in grado di essere programmato per convertire vari tipi di trasduttori in un encoder TTL: tra i vari modelli di convertitore troviamo il 13/013 “Convertitore da Encoder seriale ad Encoder TTL“.

Il Pulsecoder fanuc ed il modulo 13/013

Questo modulo permette di tradurre un Pulsecoder Fanuc in encoder TTL con settori Hall tra i seguenti:

  • αi64 (Type: A860-0365).
  • αiAR128 (Type: A860-2010-T341).
  • αiA1000 (Type: A860-2000).
  • α64iA (Type: A860-2014-T301).
  • αA64 (Type: A860-0360-V501 e Type: A860-0360-T001).
  • Per altri modelli contattare il servizio tecnico.

L’uscita del modulo 13/013 verrà poi collegata ad un normale servoconvertitore con ingresso per encoder TTL + settori Hall (nostro o di terze parti): sarà così possibile fare funzionare il motore Fanuc brushless (sincrono a magneti permanenti) con qualunque azionamento.

Il modulo 13/013 viene configurato tramite la porta USB connessa ad un software su PC; la maggior-parte dei parametri standard sono sufficienti per il funzionamento, ma è possibile personalizzare alcuni parametri per adattare il modulo alla propria apparecchiatura. In esso ci sono anche le seguenti utili funzioni:

  1. Monitoraggio del dato seriale e della comunicazione con il Pulsecoder, con segnalazione di anomalia su uscita digitale.
  2. Uscita in frequenza/direzione per l’uso con particolari apparecchiature.
  3. Regolazione della fasatura del motore vs. trasduttore.

Trovate tutte le informazioni sul modulo 13/013 a questa pagina (Clicca qui).

Posted in Info tecnica and tagged , , .